Corsa clandestina di cavalli in viale Regione Siciliana

0
280
Tempo di lettura: 2 minuti

La partenza è stata preceduta dal tradizionale raduno di moto e scooter che hanno fatto da “scorta” alla corsa – partita dalla rotonda di via Oreto e diretta verso il ponte Corleone – impedendo il transito delle auto. La “partenza” è avvenuta questa mattina alle ore 06:50, all’alba.

Gli agenti combattono questo fenomeno già da tempo

Infatti è da ricordare la corsa clandestina avvenuta il 27 Aprile scorso, giorno in cui i carabinieri hanno elevato oltre 16 mila euro di multa a sette persone.

Le indagini

L’operazione si è svolta con l’aiuto dei militari del centro anticrimine natura. Nello specifico, la gara si è articolata lungo via Ernesto Basile ed è stata ripresa e diffusa su social network dagli stessi intervenuti.I militari hanno effettuato numerosi controlli nei quartieri “Ballarò” e “Villaggio Santa Rosalia”, individuando tre stalle abusive con 7 cavalli all’interno. Nel frattempo, sono ancora in corso le indagini per identificare gli altri soggetti ripresi nel video e dalle telecamere di sorveglianza. Gli uomini sono stati inoltre multati per violazione dei DPCM sull’emergenza coronavirus.

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Rimani aggiornato sulle ultime novità!

Corse anche a Catania

Una corsa clandestina di cavalli è stata interrotta dai carabinieri. Sono 16 le persone denunciate, tutti catanesi provenienti da diversi quartieri popolari. Alcuni con precedenti penali. Ad avere la peggio è stato uno dei due cavalli che è finito in un fossato, morendo sul colpo a causa dell’impatto. Sono stati i militari di una pattuglia del nucleo radiomobile ad accorgersi, nelle prime ore della mattina, di un inconsueto via vai di scooter in contrada Margia e della presenza di auto provenienti da fuori paese. È quindi scattato l’allarme alla centrale operativa che ha inviato altre pattuglie di supporto. Appena in tempo per imbattersi in una vera e propria corsa clandestina con due fantini a sfidarsi, uno stuolo di motorini e auto a seguito, molto probabilmente scommettitori. L’intervento dei carabinieri ha fatto scatenare un fuggi fuggi generale, ma 16 persone, comprese tra i 17 e i 38 anni, sono state fermate e denunciate a vario titolo alla Procura di Caltagirone per resistenza a pubblico ufficiale, blocco stradale e maltrattamenti di animali seguito da morte. Uno dei due cavalli, infatti, è stato abbandonato in corsa dal suo fantino che è saltato su uno scooter e ha fatto perdere le sue tracce, mentre l’animale ha finito la sua folle corsa in un fossato, morendo per i traumi dovuti all’impatto. Il cavallo è risultato di proprietà di un pregiudicato con precedenti per estorsione e droga. Mentre il fantino identificato e denunciato è già noto per analoghe corse nel quartiere di San Cristoforo.