Donna di 45 anni, muore punta da insetto.

0
401
Tempo di lettura: < 1 minuto

Dopo 8 giorni di ricovero all’ospedale Villa Sofia, Elisabetta Semprecondio, è morta giorno 12 giugno 2020 dopo esser stata punta da un insetto.

La donna, era stata punta il 28 maggio 2020, ed accusava dei gonfiori, vomito, diarrea ed ecchimosi diffuse nel corpo. Il 4 giugno 2020, la donna ha deciso di rivolgersi all’ospedale Villa Sofia di Palermo per dei controlli, all’inizio le avevano dato il codice bianco, ma dopo ore, è diventato codice giallo. La donna, il 10 giugno 2020, era stata posta in isolamento, ed i loro figli avevano denunciato le presunte lesioni colpose subite dalla madre, con la quale potevano comunicare solo via telefono con messaggi di testo e audio. Inoltre la donna diceva ai propri figli che le avevano fatto fare ben 4 tamponi per il Coronavirus, tutti risultati negativi, ed infine anche una visita dalla ginecologa. La morta, secondo l’avvocato dei suoi figli, è stata monitorata solo 4 giorni, ed è morta per embolia al cervello.

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Rimani aggiornato sulle ultime novità!