Governo ricorre al Tar, Conte firmerà contro l’ordinanza di Musumeci

0
428
Tempo di lettura: < 1 minuto

Il governo ha confermato che farà ricorso al Tar contro l’ordinanza di Musumeci.

Clima rovente tra Stato e Sicilia

L’impugnativa è stata annunciata da due giorni. Il governo ritiene che Nello Musumeci, governatore della Regione Sicilia, sia andato oltre le sue competenze, che invece spetterebbero al ministro dell’interno. A firmare l’impugnativa sarà il premier Giuseppe Conte anche se al momento nessun passo formale è stato fatto.

Salvini si schiera con Musumeci

Lo scontro politico in corso non trova ancora fine. La Lega soffia sul fuoco e si schiera in massa col governatore siciliano, e Italia Viva, col capogruppo al Senato Davide Faraone che si dichiara contro Nello Musumeci e Matteo Salvini presentando un esposto alla Procura di Agrigento. Salvini rilancia “Conte, Zingaretti, Faraone, Renzi sono dei poveretti. Denunceremo loro per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina”.

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Rimani aggiornato sulle ultime novità!

Nota di diffida alle Prefetture da parte di Musumeci

Nella scorsa serata Musumeci ha inviato una nota di diffida alle Prefetture perchè diano esecuzione all’ordinanza. Il documento del governatore elenca tra le diverse misure di sicurezza, di illustrare il crono-programma del progressivo svuotamento degli hotspot, per ragioni di promiscuità e assembramento. Il governo replica alla presa di posizione del presidente della Regione, facendo sapere del ricorso imminente contro il provvedimento regionale: già oggi, secondo le dichiarazioni.