Ikea rinuncia alla cassa integrazione.

0
356
Tempo di lettura: < 1 minuto

Questa mattina, l’amministratrice delegata del gruppo Ikea in Italia, Asunta Enrile, fa sapere che il guppo Ikea, ha deciso di rinunciare alla Cassa Intergrazione.

L’azienda circa un mese fa, aveva fatto la richiesta allo Stato Italiano, se potessero avere, anche i loro dipendenti, la Cassa Integrazione, perché non sapevano quando riaprivano e se riaprivano, solo che oggi, giorno 18 giugno 2020, Ikea ha finalmente aperto, ed ha deciso di annullare la richiesta della cassa integrazione, con queste parole:

Abbiamo deciso di sospendere la procedura di accesso ai fondi per la Cassa Integrazione, inizialmente richiesti, anche se nessuno è in grado di prevedere con precisione l’evoluzione di questa situazione e tutte le sue conseguenze sul business, in questo momento possiamo guardare al futuro con una prospettiva di speranza.

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Rimani aggiornato sulle ultime novità!