Povertà in calo in Italia, ma la Sicilia mantiene il primato.

0
279
Tempo di lettura: < 1 minuto

Prima del Coronavirus, l’Istat aveva rilevato un report dove spiega che dopo quattro anni di aumento, si riducono per la prima volta il numero e la quota di famiglie in povertà assoluta in Italia, pur rimanendo, i dati, sempre maggiori della crisi del 2008-2009.

Nel 2019, le famiglie che erano in povertà assoluta, erano 1.7 milioni, pari al 6.4% delle famiglie totali in Italia, nel 2018 questo dato era pari all’8%, quindi si può dire che il tasso delle famiglie di povertà era sceso del 0.6%. Un numero complessivo di individui di ben 4.6 milioni di persone, pari al 7.7% della popolazione italiana, nel 2018, il tasso di povertà individuale si aggirava al 8.4%, quindi c’era stata una diminuzione dello 0.7%.

Secondo la classifica stilata dall’Istat, sono 3 le regioni in Italia con il più alto tasso di povertà. Queste 3 regioni sono: la Sicilia, con il 24.3%; la Calabria, con il 23.4%; e la Puglia, con il 22%. Quindi ancora una volta il sud Italia, occupa il 69.7% della disoccupazione nazionale.

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Rimani aggiornato sulle ultime novità!

Data la situazione che vi è in questo momento causata dal Coronavirus, si aspetta un amento del 3% della dissocupazione al livello nazionale.