Morto dopo un malore improvviso a 22 sul treno

0
505
Tempo di lettura: < 1 minuto

Leonardo Fallo è morto la sera del 23 Agosto 2020 per un probabile Aneurisma; viveva a Boltiere, Milano.

Un viaggio senza arrivo

Il ragazzo aveva origini di Santo Stefano di Camastra (Messina), ormai da anni viveva in Bergamasca ed era tornato in vacanza nel paese della famiglia. Atterrato da poco all’aeroporto di Punta Raisi si è diretto verso la stazione prendendo il treno Cefalù line direzione Messina verso l’ora di pranzo.
Purtroppo non è mai arrivato a destinazione.

Il soccorso di un passeggero

Il malore, probabilmente un aneurisma è stato fatale. Era seduto vicino al capotreno e all’altezza della stazione di Bagheria ha detto di sentirsi male. Ha chiesto aiuto ma nel giro di poco tempo la situazione è peggiorata notrevolmente. Il personale di bordo ha diramato tramite l’altoparlante un appello per la ricerca di un medico tra i circa 900 passeggeri.

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Rimani aggiornato sulle ultime novità!

Nonostante un medico abbia subito risposto all’appello del capotreno e abbia prestato soccorso, le condizioni erano già gravissime ed è morto in una manciata di minuti. Sul posto sono giunti anche gli agenti della Polizia Ferroviaria e il medico legale che dovrà stabilire le cause del decesso.

Le condoglianze del sindaco

“Esprimo cordoglio e vicinanza alla famiglia Fallo/Catania per l’improvvisa scomparsa del giovane Leonardo – ha detto il primo cittadino di Santo Stefano di Camastra – del quale ricordiamo con affetto l’immenso attaccamento alla nostra Santo Stefano, che ha amato”.