Palermo: Auchan chiude, in 52 restano senza lavoro

0
420
Tempo di lettura: 2 minuti

Chiude l’Auchan del centro commerciale Conca d’Oro, in 52 restano senza lavoro. Oltre alla chiusura di quest’ultimo punto vendita alla fine del mese calerà il sipario anche su la Rinascente di via Roma.

Lavoratori in subbuglio

Dopo i 52 esuberi dichiarati da Pianeta Cospea, cioè la società che ha acquisito il punto vendita del Conca d’Oro, i lavoratori : “Per nulla chiari i criteri delle assunzioni”. Parla uno dei “veterani” degli addetti alle vendite: “Accordo sindacale saltato, quali i parametri di scelta adottati? Le istituzioni intervengano”. Come già detto, la trattativa con le organizzazioni sindacali è saltata. Nonostante ciò la nuova azienda (Pianeta Cospea) si è attivata per il reclutamento degli ex dipendenti Auchan, purtroppo non per tutto il personale, infatti soltanto 120 addetti su 172 avranno il posto. Con modalità che però non appaino chiare, Daniele Ferrante, l’addetto alle vendite con 38 anni di servizio nel settore della grande distribuzione organizzata dichiara: “Non sappiamo quali parametri di scelta siano stati adottati. In assenza di un accordo sindacale, la legge stabilisce una precedenza ai lavoratori più anziani e quelli con un carico familiare maggiore. E invece i criteri non sono per nulla chiari” continua l’addetto alle vendite ” Ieri, subito dopo la chiusura del punto vendita, sono partite telefonate da parte dei responsabili delle risorse umane di Auchan e della nuova società Pianeta Cospea, che hanno convocato i lavoratori in sede per la firma dei nuovi contratti. Una fuga in avanti, anche alla luce degli esuberi dichiarati e confermati”. Questi 52 lavoratori, al momento rimarranno alle dipendenze di Margherita Distribuzione ma in cassa integrazione.

Le dimensioni del nuovo store all’interno della Conca d’Oro

Pianeta Cospea, da oggi, è proprietaria dell’ipermercato all’interno del centro commerciale Conca d’Oro, ma con superficie ridotta, infatti sarà 6.100 metri quadrati anzichè gli attuali 9.300. L’area restante potrebbe essere destinata per l’apertura di un altro punto vendita e a tal proposito sarebbero in corso diverse trattative con due importanti gruppi commerciali. Si fanno i nomi di Oviesse e Unieuro. I sindacati hanno chiesto di considerare per l’organico delle superfici rimanenti (3.200 metri quadrati) e i 52 ex dipendenti dell’Auchan ora dichiarati in esubero da Pianeta Cospea. “Tutto è ancora poco trasparente per questa ragione facciamo appello alle istituzioni, affichè s’interessino della sorte dei lavorati ex Auchan” conclude così Daniele Ferrante.

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Rimani aggiornato sulle ultime novità!

Chiude un altro punto vendita, il centro storico perde un altro pezzo.

Alla fine del mese anche la Rinascente di via Roma chiuderà, infatti il contratto d’affitto che scade il 30 settembre non verrà rinnovato. Le trattative per evitare la chiusura non hanno sortito gli effetti sperati. A confronto da una parte il gruppo Rinascente, dall’altra Fabbrica Immobiliare, la società di gestione del risparmio che ha il palazzo di via Roma, che ospita il negozio dal 2011. Niente rinnovo quindi: da quello che trapela, la certezza è che il contratto non verrà rinegoziato, portando il centro storico a perdere un altro importante pezzo.