Palermo: studente Erasmus spagnolo viene picchiato all’Hotel Patria

0
342
Tempo di lettura: 2 minuti

Nella giornata precendente (4 settembre 2020) un ragazzo è stato picchiato all’Hotel Patria occupato.

L’accaduto

La vittima è uno studente spagnolo in Erasmus a Palermo che vive nella struttura di via Alloro. A dare notizia è il comitato spontaneo di mobilitazione studentesca che a novembre aveva occupato e reso fruibile agli studenti fuori sede l’ex residenza universitaria: “Sono stati gli autonomi”. Ma gli interessati smentiscono. I ragazzi del comitato qualche mese fa avrebbero lasciato la struttura per contrasti con il collettivo autonomo universitario. Ma alcuni studenti, tra questi lo spagnolo, sarebbe rimasto.
in una nota del comitato si legge: “se ne sono andati a causa dei ragazzi e delle ragazze del Collettivo (che inizialmente sostenevano la campagna da studenti universitari, entrando con noi all’interno della struttura) la gestione e la vivibilità del suddetto luogo sono state gravemente compromesse da atti di arroganza, prepotenza e violenza (verbale e fisica), sempre più gravi e frequenti”. Fino a ieri: “I ragazzi e le ragazze del Collettivo sono andati nelle stanze occupate da studenti che per ora sono a casa, approfittando della loro assenza e hanno cominciato a cambiare le serrature, rifiutandosi di parlare con chi in quelle stanze aveva vissuto fino a poche settimane fa. Quando Victor, il ragazzo in Erasmus ha fatto presente che non potevano comportarsi in questo modo, loro hanno risposto aggredendolo in quattro”. Dopo aver chiamato le forze dell’ordine e l’ambulanza sono state dichiarate le condizioni del ragazzo, che riporta un dito rotto e gli occhiali completamente distrutti. Quelli del collettivo autonomo replicano smentendo la versione data dagli ex compagni di occupazione: “Non è avvenuta alcuna aggressione all’interno dell’Hotel Patria. I ragazzi che ne parlano appartengono a un comitato che neppure esiste più, cercando visibilità non si capisce per cosa. Sono false tutte le accuse che ci vengono fatte. Il Collettivo Universitario Autonomo si è sempre impegnato per garantire i diritti degli studenti, primo fra tutti quello di ottenere la riapertura dell’Hotel Patria per gli studenti dopo anni di abbandono da parte dell’Ersu”.

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Rimani aggiornato sulle ultime novità!