Ricoverata in rianimazione: sessantenne positiva al COVID

0
446
Tempo di lettura: 2 minuti

La donna, sessantenne, mostrava chiari sintomi ed è stata trasportata ieri sera nella zona grigia della struttura sanitaria “Giovanni Paolo II” con difficoltà di respirazione. In seguito ai test è risultata positiva. Ora è intubata nel reparto di terapia intensiva e al momento non sarebbe possibile trasferirla nelle strutture Covid individuate nel territorio siciliano. Con questo nuovo caso sale a 22 il numero dei contagiati a Sciacca. E’ un dato che fa ritornare la città al periodo emergenziale che c’era stato lo scorso mese di aprile, quando si raggiunse quota 23 contagi, all’epoca la più alta in provincia di Agrigento, situazione che si si sta ripetendo in questi giorni creando seria preoccupazione.

A Sciacca, in provincia di Agrigento, i contagi continuano ad aumentare

Sale a 18 il bilancio delle persone colpite dal coronavirus a Sciacca. A darne l’annuncio è il primo cittadino Francesca Valenti. “Una giornata nera, la situazione rischia di essere fuori controllo“, ha detto il sindaco. Nelle scorse settimane si era formato un vero e proprio cluster di 31 contagiati generato da un matrimonio (avvenuto lo scorso 31 Agosto). Questo focolaio ha influenzato anche il vicino comune di Cattolica Eraclea (paese d’origine dello sposo), dove i casi al momento sono 7, mentre ad essere in auto isolamento sono almeno un’ottantina di persone. I contagi nel frattempo portato alla chiusura delle attività di due parrucchieri e un calzolaio. Oggi a chiudere (su richiesta dell’Asp di Agrigento che è risalita all’origine degli ultimi contagi) sono stati i titolari di un pub e quelli di una pizzeria del centro, che hanno appurato la positività di due dipendenti.

La causa dell’aumento dei contagi? Interviene il sindaco Orlando

Irresponsabili e incoscienti, ad agosto in giro nei bar e sui social a dire che il Covid non c’era. Stiamo pagando gli effetti di questi comportamenti incivili, effetti che rischiano di far precipitare la nostra città in una tragedia“.Lo dichiara il sindaco di Palermo Leoluca Orlando, relativamente al peggioramento della situazione dei contagi nel capoluogo siciliano.“Credo che io debba tornare ancora una volta a dire di avere rispetto per la nostra vita, dei nostri cari, dei nostri familiari. Di cominciare a rispettare i divieti, a cominciare dall’uso delle mascherine e dall’igiene personale“.

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Rimani aggiornato sulle ultime novità!