Sicilia: L’80% dei positivi al Coronavirus sono immigrati?

0
771
Tempo di lettura: 2 minuti

“Mentre Conte tiene gli italiani in stato di emergenza l’80% dei positivi al virus in sicilia sono immigrati”.
Questa è la frase che troviamo scritta nella locandina sulla pagina facebook della Lega, un dato che, se vero, rappresenterebbe un problema di entità non indifferente.

L’80% dei positivi al virus sono immigrati?

La risposta, molto semplicemente, è no.
Il totale dei migranti positivi in Sicilia è di 538, dunque è corretto dire che degli 89 risultati positivi l’11 Agosto, 71 sono migranti.
La notizia prende una piega diversa se si afferma che l’80% dei contagiati in sicilia sono immigrati, ed è così che si fomenta il razzismo verso gli immigrati, problema che in Italia non fa che peggiorare.

Il problema sono i siciliani, non i migranti.

Le autorità siciliane continuano a denunciare una situazione insostenibile: nessuno in Sicilia rispetta le norme anti covid-19.
Nessuno rispetta il distanziamento sociale né l’utilizzo di mascherine nei luoghi chiusi. I centri commerciali non ci provano nemmeno, decine le segnalazioni del personale di vigilanza privata che per prima non rispetta alcuna norma, così come i commessi dei negozi.

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Rimani aggiornato sulle ultime novità!

“Ai siciliani, continuiamo a fare appello al loro senso di responsabilità. Non siamo ancora in una fase disperata ma non dobbiamo arrivarci. Non siamo ancora alle chiusure. Il rischio è che i giovani possano contagiare i genitori ed i nonni. Chiedo a loro un grande senso di responsabilità e di rispettare le regole”, così ha esordito Nello Musumeci facendo appello ai suoi cittadini.

Migranti positivi, è in ogni caso un problema?

Il dato sui migranti è stato sicuramente forzato e interpretato per creare indignazione e forse anche odio nei confronti dei migranti da parte dei siciliani, tuttavia è un dato reale che la regione Sicilia in veste UFFICIALE ha segnalato ai vertici dello stato.
Nelle note del bollettino dell’11 maggio, in fondo al file PDF ufficiale troviamo la seguente segnalazione: “La regione SICILIA segnala che: che degli 89 soggetti, nuovi positivi al tampone, 71 sono extracomunitari sbarcati sulle coste regionali.”.

In che modo verrà affrontato il problema non è ancora chiaro, chiarissimo è invece quanto i siciliani non comprendano l’importanza del singolo per evitare una seconda quarantena che, come ha già detto Musumeci al termine della prima, metterebbe in ginocchio la regione.