Sottufficiale della Capitaneria di 44 anni morto in mere, voleva salvare due incoscienti

0
443
Tempo di lettura: 2 minuti

Le tragedie siciliane non si fermano, dopo lunghe ore di ricerche molto difficili il corpo dell’ufficiale della Capitaneria disperso in mare è stato ritrovato.

Le dinamiche che hanno portato alla triste conclusione

È veramente sconcertante e deludente ciò che è successo tra ieri ed oggi sulle rive del mare di Milazzo. Il sottufficiale della Guardia Costiera Aurelio Visalli si era gettato nel mare in tempesta con altri due colleghi, per salvare due ragazzini appena adolescenti che incoscientemente avevano deciso di sfidare le onde alte 7 metri che ieri si battevano sulle coste. Dopo essere riuscito a salvare uno dei due incoscienti di lui si sono perse le tracce sparito tra le altissime onde.

Subito sono iniziate le ricerche: motovedette e un aereo della guardia Costiera sono entrati in azione già nella tarda mattinata di ieri, la prima proveniva in soccorso dell’isola di Lipari. Il mare però ha davvero messo in serie difficoltà ricercatori, la tempesta era così impetuosa che un rimorchiatore che aveva mollato gli ormeggi nel vicino porto di Milazzo è stato costretto a fermarsi a causa del forte vento e delle onde, che hanno raggiunto nel pomeriggio anche i 10 metri d’altezza. Purtroppo, come era facile presupporre, l’umo di 44 anni è stato trovato già morto, riportato a riva dalla motovedetta dalla quale il giovane uomo si era gettato in mare la mattina stessa.

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Rimani aggiornato sulle ultime novità!

Il rancore, la tristezza e il cordoglio

Visalli lascia due figli e la moglie in questo modo così ingrato, il suo gesto eroico e spassionato gli è costato la vita però si potrà dire che fino alla fine ha mostrato coraggio e altruismo, due virtù che i militari del nostro paese portano sempre nel cuore. Il Sottosegretario della Difesa, appresa la notizia, si stringe in un forte abbraccio alla famiglia della vittima, agli mici, ai figli, ala moglie e a tutti i suoi affetti con estremo cordoglio.

Il Vice Ministro Alle infrastrutture Cancelleria ha deciso di annullare tutti gli impegni elettorali in programma per il pomeriggio di oggi, con l’obbiettivo di recarsi alla Capitaneria di Porto di Milazzo per aiutare nelle ricerche, nonostante l suo arrivo fossero già concluse. Adesso si impegna a mostrare la massima vicinanza alla famiglia da parte dello Stato intero e la propria gratitudine verso gli uomini della capitaneria impegnai nelle ricerche costantemente.