Ventenne uccide il padre nel sonno con 23 coltellate a Spadafora

0
566
Tempo di lettura: < 1 minuto

Questa notte un uomo di 59 anni è stato ucciso dal figlio, mentre dormiva. Il tremendo delitto è accaduto alle 4 a Spadafora, vicino Messina.

Uccide il padre ma non ha il tempo di scappare

Al termine di una lite il figlio ventenne ha deciso di accoltellare il padre, ponendo fine in modo tragico alle discordie che tra i due diramavano da anni. Poco dopo le 4 del mattino la compagna della vittima ha chiamato il 112 segnalando l’avvenuto ai Carabinieri di Milazzo che sono intervenuti tempestivamente raggiungendo l’abitazione della famiglia in cui viveva l’uomo con la compagna e i due figli, il maggiore di 20 anni e il minore di 17.

I militari hanno raggiunto il luogo del delitto in pochissimo tempo, e grazie alla loro tempestività sono riusciti a bloccare sul posto il giovane assassino constatando inoltre la morte dell’uomo, Pierluigi Mollica, che nonostante fosse originario di Messina viveva a Spadafora da diversi anni.

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Rimani aggiornato sulle ultime novità!

Le dinamiche dell’efferato omicidio

Nel cuore della notte il ragazzo ha aggredito il padre nel sonno, armato di un coltello, infliggendogli ben 23 colpi all’addome. Sembra che l’uomo abbia tentato di difendersi con tutte le sue forze, iniziando una colluttazione con il figlio che si è prolungata fino a quando la vittima non è caduta al pavimento esanime. Il figlio è stato subito arrestato per tentato omicidio ed è adesso trattenuto presso il Comando id Polizia di Milazzo in attesa di disposizioni dalla procura di Messina.